Alzi la mano chi non ha mai provato a cimentarsi con un pò di “fotoritocco” nel tempo libero. Si sa, a volte pur scattando delle belle foto le vogliamo migliorare aggiungendo qualche effetto qua e la in modo da ottenere un vero e proprio capolavoro, o semplicemente una immagine che soddisfi maggiormente quelli che sono i gusti personali. Scopriamo insieme due applicazioni per il robottino verde che sapranno sicuramente dare quel tocco magico in più alle vostre foto: 8Bit Photo Lab e di Mirror Lab, entrambe sviluppate da Ilixa.

immagine

 

8Bit Photo Lab

Come lascia immaginare il nome steso dell’app, 8Bit Photo Lab permette di trasformare le immagini “complete” in splendidi esempi di arte ad 8 bit. Grazie ad una ampia scelta di pattern di colore – tra i quali GameBoy, GameBoy Advance, NES, TO7/70, Amstrad CPC 6128, Apple II, ZX Spectrum, Commodore 16 & 64 – e alla possibilità di modificare a piacimento vari parametri come la larghezza dei pixel, il loro aspetto e le proporzioni, in un batter d’occhio tutti potranno diventare massimi esponenti della pixel-art.

I tre parametri principali su cui si concentra 8Bit Photo Lab sono la Risoluzione, i Pattern di colore ed il Dithering, che permette di simulare una gamma più ampia di colori rispetto a quello che offrono i pattern standard.

Quattro parametri, invece, regolano i valori di colore per ogni pixel. Troverete luminosità, saturazione e contrasto, nonché l’impostazione del contrasto locale – noto anche come maschera di contrastomolto efficace nel far emergere i dettagli permettendo di ridurre la risoluzione pur mantenendo una buona definizione soggetto.

Da non dimenticare anche che i vecchi computer avevano pochi colori da mostrare, e spesso “crashavano” nelle maniere più strane. Grazie al menu “Glitchsarà possibile aggiungere quel tocco di caos (dovuto ai crash improvvisi sui vecchi sistemi) alle foto: fusione dello schermo, dispersione ed ordinamento dei pixel, scambio di blocchi ed RGB offseting sono solo alcuni degli esempi di effetti che 8Bit Photo Lab mette a disposizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Mirror Lab

Come la sua app sorella, le possibilità offerte da Mirror Lab sono molteplici e sotto alcuni aspetti anche più “fantasiose”. Grazie a questa applicazione sarà possibile creare Kaleidoscopi stupendi, forti di più di 20 presets di base ai quali si aggiungono simmetrie orizzontali e verticali, effetti di vetro rotto ed iterazioni concentriche.

Tutti i filtri sono regolati da vari parametri che consentono così una vasta gamma di risultati diversi ottenibili semplicemente tramite swipes sullo schermo e/o pinch to zoom.Tra i parametri più comuni sarà possibile regolare a piacimento angolo di rotazione di uno specchio, intensità degli effetti scelti e relativo dampening (più lontano è la parte interessata dal punto di origine dell’effetto, minore sarà l’intensità dello stesso).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sia 8Bit Photo Lab che Mirror Lab sono disponibili gratuitamente sul Play Store e richiedono un acquisto in-app rispettivamente di 1.99€ e 2.29€ per sbloccare le funzionalità PRO che offrono il salvataggio a risoluzione massima ed aggiunte a filtri e parametri; spazioandroid è felice di mettere a disposizione dei suoi utenti dei codici promozionali per ottenere le versioni PRO delle due app in maniera gratuita!

8Bit Photo Lab PRO:

  • EQXZZQQNSD1PMBF12Y4R7R8
  • PURVBWDPJF1GYM2NMZ020Q7
  • N4W79VG9NW1PBTRMLZ8PU61
  • 261K3MWNNUCXG96LUQ415AK
  • FVLNLK895RRG546D4VPKPPR
  • CJLUQY5P60GRRD50AWTP798

Mirror Lab PRO:

  • JHEXZT198ZEKDYPV246U7SY
  • DX1WAZLQE7PQU7V0HLSYRCR
  • U0JXX05CSTJ1GWYUXEJWP33
  • 00CLJUMJGEGPU6QKG2KQSX5
  • 3LP1BXERFWHPMQJQ7JTBVDA
  • UVF7DZWZNHG7RML81LXVA7Y
Michele Giannini