[Recensione] Alfawise X5: il mini pc dual boot Android 5.1/Windows 10, con CPU Intel Atom-X5 Z8350 64bit, a meno di 70 euro

Nelle ultime settimane abbiamo testato Alfawise X5, un mini pc/tv box con Android 5.1 e Windows 10 in dual boot, CPU Intel X5-Z8350 quad core e 2GB di RAM, per meno di 70€!

Contenuto delle confezione:

1 x Alfawise X5
1 x Alimentatore con presa europea
2 x Manuale utente
1 x Cavo HDMI

Hardware

Alfawise X5 è un mini pc dalle dimensioni molto contenute con i due sistemi operativi Android 5.1 Lollipop e Windows 10 Home, al suo interno ha il processore Intel X5-Z8350 quad core @ 1.92GHz a 64 bit, 2GB di RAM LPDDR3 @ 1600Mhz, GPU Intel HD Graphics 400 @ 500MHz, una memoria interna eMMC 5.0 da 32GB (circa 10GB per Android e i restanti 20GB per Windows) espandibile tramite micro SD, pendrive e hard disk USB 2.0 e 3.0.

Caratteristiche:

Generali
Marchio: Alfawise
Modello: X5
Tipo: Mini PC
Sistema Operativo: Android 5.1 Lollipop e Windows 10 Home
CPU: Intel Atom-X5 Z8350 Quad Core a 64 bit da 1.94 GHz
GPU: Intel HD Graphics 400
RAM: 2GB LPDDR3
ROM: 32GB
Espandibile con memory card: SD fino a 128GB
Formati multimediali
Decodifica: H.263,H.264,HD MPEG4
Video: 4K,AVI,DAT,ISO,MKV,MP4,MPEG,MPEG1,MPEG2,MPEG4,RM,WMV
Audio: AAC,APE,FLAC,MP3,OGG,RM,WMA
Foto: GIF,JPEG,JPG,PNG
Connettività e comunicazioni
USB: 2 x 2.0, 1 x 3.0
HDMI: 1.4
WiFi: 802.11 b/g/n 2.4G
Altro: Bluetooth 4.0, jack audio 3.5mm, porta di alimentazione DC, ethernet RJ45 1000M
Dimensioni
Dimensioni prodotto: 11.95 x 11.95 x 2.40 cm
Dimensioni confezione: 13.00 x 12.10 x 8.65 cm
Peso prodotto: 216 g
Peso confezione: 498 g

Nella parte frontale è presente il LED di accensione, che diventerà blu quando acceso.

A destra troviamo lo slot SD e 2 porte USB 2.0.

Sul retro sono presenti il pulsante Power (per accensione/spegnimento), il jack per l’alimentazione, 1 porta USB 3.0, HDMI, Ethernet e il jack da 3.5mm per le cuffie/casse.

Sul fondo sono presenti 4 piedini per tenerlo leggermente rialzato e il nome del modello; nella parte superiore troviamo invece il logo Alfawise e X5.

Utilizzo di Alfawise X5

Per l’accensione basterà tenere premuto per un paio di secondi il pulsante Power, apparirà il logo Intel, seguito dalla possibilità di scegliere quale sistema operativo avviare tra Android e Windows, se non verrà scelto nulla, dopo 6 secondi avvierà l’ultimo sistema operativo utilizzato.

Adesso passiamo all’utilizzo, che suddivideremo in due parti:

1) Android 5.1 Lollipop

All’avvio mostrerà il logo Intel, seguito da un’animazione di boot con il logo di Android e dopo pochi istanti apparirà la schermata della Home di Android.

Per utilizzarlo consiglio un air mouse oppure con i classici mouse e tastiera USB con filo, mouse e tastiera wireless USB da 2.4GHz, o tastiera bluetooth.

Come interfaccia usa un launcher che si chiama Avvio Applicazioni, con 5 schermate a disposizione, un po’ Android vecchio stile, e non ha i privilegi di root (verificato con Root Check).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nelle impostazioni, tra le più rilevanti segnaliamo:

HDMI: dove poter vedere lo stato dell’HDMI, risoluzione, scalatura (aspetto, centrato o full screen) e compensazione overscan.

Utenti: qui potrete creare più utenti e profili, per condividere X5 con più persone e avere così ognuno i propri contenuti e app personali, ed eventualmente limitarne l’accesso, utile specialmente in caso di bambini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Intel Smart Video: per attivare/disattivare una modalità di Intel, per poter migliorare la qualità del video riducendo disturbi ed eliminando artefatti con contenuti interlacciati.

Nella barra di stato, in ordine da sinistra verso destra, sono presenti i pulsanti: Back, Home, App Recenti, Vol. Giu, Vol. Su e Power.

La memoria interna destinata ad Android è di 9.72GB, per l’installazione di applicazioni, dati aggiuntivi ed altro, che potrete comunque espandere tramite SD, pendrive ed hard disk, ma solamente con file system in FAT32 o EXFAT, invece in NTFS non vengono riconosciuti.

Per verificare la velocità della memoria eMMC interna, ho effettuato un test con A1 SD Bench e come potete vedere, il risultato non è stato davvero niente male, con 105.57MB/s in lettura e 62.71MB/s in scrittura.

Ho effettuato anche dei benchmark con diverse app, dandomi dei risultati nella media:

-3D Mark

Questo slideshow richiede JavaScript.

-AnTuTu Benchmark

Questo slideshow richiede JavaScript.

-Bonsai Benchmark

-GeekBench

Questo slideshow richiede JavaScript.

-GFX Bench

Questo slideshow richiede JavaScript.

-MobileBench

-Vellamo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come browser ne ha due, uno abbastanza vecchio di Android stock e Chrome, ma meglio utilizzare il secondo che è fluido e reattivo, con esso sarà possibile vedere video/film in streaming dai “classici” siti (ma vi consiglio di usare Veezie.st per evitare le fastidiose pubblicità e aperture infinite di pop-up e siti esterni); inoltre devo dire che in WiFi, anche se solamente single band, funziona perfettamente, se invece lo collegherete direttamente tramite porta ethernet, potrete usufruire della Gigabit Ethernet.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci sono pochissime applicazioni pre-installate, tra cui troviamo alcune GApps (come YouTube e GMail), il Google Play Store, ES File Explorer (un file manager per gestire i proprio file) e WiDi Receiver (per trasmettere in wireless lo schermo di uno smartphone Android sulla TV, ed usarlo come schermo secondario e più grande).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Riguardo il Play Store, con i recenti aggiornamenti che hanno introdotto il sistema di certificazione, Alfawise X5 non appare come certificato, quindi alcune app che hanno integrato questo check come quella di Netflix, non permetteranno di essere scaricate e/o aggiornate tramite lo store ufficiale, ma dovrete ricorrere ad altre fonti, come APKMirror.

L’ultima versione di Netflix però me l’ha data come non compatibile, ma nell’app stessa era presente un link ufficiale che portava in una pagina sul sito di Netflix per poter scaricare una versione precedente, cioè la 4.16.1, con cui funziona perfettamente.

Ho aggiunto Kodi, preso direttamente dal Play Store, con cui riesce a riprodurre perfettamente ed in maniera fluida i filmati fino alla risoluzione 4K (tranne quelli in H265, dato che sia Kodi che MX Player Pro si bloccano in modo anomalo quando tento di riprodurli), ma anche per vedere foto e ascoltare musica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I giochi sia 2D che 3D girano bene, anche se non tutti, perchè alcuni risultano incompatibili con l’architettura del processore, io come compatibili ho testato: “Asphalt Nitro”, “Football Strike”, “Temple Crash Jungle Escape” e “Viking Hunters”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non appena avrete finito di usarlo, basterà premere il pulsante Power nella barra di stato e dopo di che premere “Spegni” per spegnerlo o “nuovo inizio” per riavviarlo; se invece vorrete passare a Windows 10, basterà abbassare il menu a tendina e premere il pulsante “Switch OS”.

2) Windows 10 Home

All’avvio comparirà il logo Intel e dopo un breve caricamento, al primo avvio si presenterà la configurazione iniziale guidata di Windows 10, che permetterà di scegliere la lingua (tra cui l’italiano), configurare la connessione WiFi e dopo di che farà un check per gli aggiornamenti e se presenti, li scaricherà ed installerà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una volta installati, chiederà se continuare con la lingua italiana ed apparirà Cortana in italiano per continuare la configurazione iniziale, con la scelta del paese (tra cui anche l’Italia), il layout tastiera (presente l’italiano) con possibilità di scelta di una seconda tastiera, infine se siete già in possesso di un account Microsoft, potrete effettuare l’accesso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alfawise X5 ha la licenza originale e attivata di Windows 10 Home 64bit, con alcune app (Houzz, Deezer, Viber, Musica Maker Jam, Enpass, Office) e giochi pre-installati (facilmente disinstallabili), il Windows Store per scaricare app e giochi, ed una memoria libera di circa 4GB su 14.9GB (perchè vi ricordo che la memoria di 32GB è stata suddivisa in due partizioni, una Android e l’altra Windows!), ma che potrete comunque espandere tramite SD, pendrive e hard disk.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per chi ancora non ha mai provato Windows 10, lo start è molto simile al 7, che porta l’unione di alcune caratteristiche dell’interfaccia metro introdotte con 8, sulla barra delle applicazioni è presente il comodo pulsante visualizzazione attività, che permette di vedere, aprire e chiudere app e programmi che sono aperti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Accanto allo start è presente la barra di ricerca, dove si potrà interagire con l’assistente vocale Cortana, digitando oppure in maniera vocale (richiesto un microfono), dalla parte opposta dello schermo invece è presente il pannello delle notifiche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho effettuato dei benchmark, di seguito i risultati:

-AnTuTu Benchmark v6

Questo slideshow richiede JavaScript.

-Disk Benchmark

-GFXBench DX

-Relative Benchmark

-TabletMark 2017

La scheda video integrata Intel HD Graphics 400 consente anche di effettuare diverse personalizzazioni attraverso il suo pannello di controllo, con possibilità di cambiare la risoluzione, la frequenza di aggiornamento, colore, risparmio energetico e il 3D.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La RAM da 2GB (direi il minimo sindacale), permetterà di far girare diverse applicazioni, programmi e giochi (con i dovuti limiti), il sistema è quasi sempre fluido e vi permetterà comunque di fare tutto ciò che potete fare con un classico pc, come (oltre a poter installare file EXE):

-Usare qualsiasi tipo di tastiera e mouse (io ho optato per mouse wireless e tastiera bluetooth);

-Utilizzare il vostro browser preferito oltre al pre-installato Edge (che prende il posto di Internet Explorer e che funziona bene), come Mozilla Firefox, Chrome, Opera, ecc., con tutti gli add-on che volete (AdBlock, Silverlight, ecc.);

Questo slideshow richiede JavaScript.

-Collegare un lettore/masterizzatore dvd/blu-ray esterno;

-Collegare Pendrive, Hard Disk esterni e lettori di schede;

-Utilizzare stampanti e scanner tramite USB;

-Software multimediali come Film e TV (di Microsoft e pre-installata, davvero molto valida) e KODI, ma specialmente con quest’ultimo potrete configurarlo come un centro multimediale;

-Vari servizi di streaming come Infinity, NowTV e Netflix;

-Usare emulatori;

-…e tutto ciò che vi permette di fare Windows!

Rispetto alla partizione Android, su quella Windows si comporta in maniera migliore, risultando ottimo per la riproduzione multimediale, infatti i filmati in diversi formati e risoluzioni (da SD fino a Ultra HD 4K), partendo dai classici DivX, fino a quelli MKV, anche in formato H265 che su Android non andavano perchè facevano crashare le app di riproduzione, ed anche gli AVC HIGH 10, girano fluidamente e senza interrompersi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Data la tipologia di CPU, GPU e RAM, non potrete prentendere di far girare su Alfawise X5 app e giochi pesanti, ma potrete comunque giocare a tanti giochi usciti qualche anno fa o anche più recenti (in base alle risorse che richiedono), tra cui quelli presenti sul Windows Store (vi verranno visualizzati i compatibili), come “Candy Crush Soda Saga” (pre-installato), “March of Empires: War of Lords” (pre-installato) e “Microsoft Solitaire Collection” (pre-installato), ma potrete anche installare altri giochi da CD/DVD, file EXE e Steam.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non appena avrete finito, per spegnerlo, basterà andare su Start -> Arresta -> Arresta il sistema, se invece vorrete passare ad Android, basterà andare sul Desktop, fare un doppio click su SwitchNOW, premere il pulsante OK in “Switch system o Android” e poi rispondere Sì alla domanda “Are you sure to switch to Android?”, che chiuderà Windows, per passare alla partizione dedicata al sistema operativo di Google.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La dissipazione del calore poteva essere migliore, infatti riscalda un po’ durante l’utilizzo.

Conclusioni

Alfawise X5 è una buona soluzione per chi cerca un dispositivo che permette di avere due sistemi operativi in uno, senza spendere molto, anche se per la parte Windows avrei lasciato un po’ più GB disponibili.

PRO: sistema dual OS Android+Windows, memoria eMMC 5.0 espandibile, 3 porte USB di cui una 3.0, dimensioni, materiali, è un PC a tutti gli effetti, prezzo, uscita audio aggiuntiva con jack da 3.5mm, porta Gigabit Ethernet, riproduzione video in tutti i formati e con risoluzione fino a 4K, prezzo, fluido…

CONTRO: …ma non sempre su Windows, 2GB di RAM, WiFi solo in single band 2.4G, riscalda un po’, poca memoria interna (specialmente per Windows), solo su Android non vanno i video in H265 e non riconosce il file system NTFS.

Voto: 7.5

Alfawise X5 può essere acquistato su GearBest in promozione al prezzo di 67.02€ con spese di spedizione gratuite e senza dogana (scegliendo come metodo Priority Line -> Italy Express), dal seguenti link: